Race for the Cure a Roma con NTT DATA

Anche quest’anno la partecipazione alla Race for the Cure la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo è stata elevatissima.  L’evento è organizzato dall’Associazione Susan Komen Italia utilizza i fondi raccolti dal progetto per realizzare una prevenzione ad ampio spettro a sostegno delle donne.

Per noi è stata un vero successo con la partecipazione di colleghi della squadra NTT DATA ,che in una Roma calda ed assolata hanno partecipato alla manifestazione per raccogliere fondi e per sottolineare l’importanza della prevenzione nella lotta al cancro. Quindi anche quest’anno noi c’eravamo con 125 iscritti tra dipendenti, mogli mariti figli ed amici, capitanata dalla collega Maria Cristina Atturo, ad una corsa fatta di emozioni e di valori, di forza e di speranza, di lotta e coraggio. La grande famiglia NTT DATA si è riunita per dare sostegno economico e morale a tutti i malati, ma soprattutto per ribadire che, anche in questo caso, il segreto per raggiungere il traguardo risiede nel gioco di squadra. Insieme si trova la soluzione migliore e insieme si lotta per vincere.

E così eccoci tutti pronti sulla linea di partenza per condividere quest’avventura, non senza emozione e un pensiero che chi tra i colleghi e gli amici è stato colpito dalla malattia. Si sa però che non sempre le cose vanno com’è stato programmato, gli imprevisti fanno parte del mestiere, così nel momento in cui siamo passati sotto il palco, uno degli illustri ospiti che sponsorizzavano l’evento stava tenendo il suo discorso e il passaggio della nostra squadra è passato sotto silenzio e non ha avuto nessuna citazione.

Come potevamo accettare una dimenticanza di questo genere?  L’orgoglio aziendale però fremeva, evidentemente il grosso dispiegamento di forze non era sufficiente per attirare l’attenzione degli oratori? Era necessario dunque farsi notare in un altro modo. Ma come?

Abbiamo pensato che potevamo agire “ per contrasto” cioè aprendo un bell’ombrello blu in una giornata di sole. E detto fatto, abbiamo sfoderato gli ombrelli col logo aziendale sotto lo sguardo stupito dei presenti.

Nel mare di folla che scorreva lenta ed inesorabile l’attrice Rosanna Banfi che era sul palco, è rimasta colpita dalla nostra performance e dopo una bella risata, ha preso il microfono per e ha citatato la nostra squadra.

Quindi obiettivo raggiunto quindi con molta fantasia, team working e problem solving, e momento immortalato da una bellissima foto ricordo.

Le sinergie che si genereno all’interno di un gruppo sono come sempre infinitamente superiori a quelle del singolo membro che lo compone: ogni partecipante mette a disposizione degli altri i suoi punti di forza ed il rusultato è sempre soddisfacente.  C’è c’è chi ha organizzato, chi ha coordinato, chi ha ritirato il materiale di gara, chi ha fotografato e chi addirittura pur di esser presente è venuto dalla sede di Napoli.

Tutti insieme per partecipare alla corsa, tutti insieme per combattere e vincere in una camminata di speranza in una giornata in cui i veri protagonisti sono i sentimenti di solidarietà che si esprimono concretamente con la partecipazione e passano attraverso un sorriso nel momento culminante della giornata, in cui tutte le donne in rosa, finita la camminata, si radunano sul palco e lanciano in alto un palloncino simbolo di speranza. Resta un bellissimo ricordo della giornata, caratterizzata da momenti carichi di emozioni, partendo dal countdown che ha l’effetto di raccogliere grandi quantità di energia che vengono poi rilasciate tutte insieme come una vibrazione dirompente ed esplosiva che è proprio la forza della vita.