Montagna, leadership e motivazione: il racconto di Marcello!

Qualche giorno fa ho avuto modo di partecipare all’incontro organizzato da NTT DATA “Leadership e grandi sfide: incontro con Marcello Villani NTT DATA” sui grandi temi del Cambiamento che , grazie alle parole di Marcello Villani, mi ha trasmesso motivazione, curiosità ed interesse.

Protagonista indiscusso della serata, Marcello Villani, Project Team Leader della sede NTT di Pisa e mio collega sul progetto che sto seguendo in Poste Italiane, appassionato di grandi imprese, ed esperto scalatore di vette impegnative come il Monte Bianco.

Nella sua lunga esperienza ha affrontato difficili sfide come quella del Tour des Geants e altre imprese. Abbiamo ascoltato le parole di un uomo che cerca di superare i propri limiti – in questo caso nel contesto della montagna- facendo appello ad una forte motivazione e alle sue doti di leadership.  Credo che da questo approccio umile e consapevole nello stesso tempo ci sia tanto da imparare in termini di nuove sfide e coraggio.

Durante l’incontro sono stati affrontati diversi temi, tra cui: le motivazioni che spingono una persona a correre per una settimana di seguito, come ci si confronta con le difficoltà impreviste e col fallimento, quanto è importante fare appello alla leadership per la buona riuscita del percorso intrapreso. Ma in particolare si è parlato di passione e motivazione ingredienti fondamentali per il successo!

Sono proprio questi due elementi la spinta ad andare avanti: che sia una startup aziendale, una carriera professionale, una sfida sportiva, un percorso artistico, il successo è direttamente proporzionale alla nostra passione e motivazione, il tutto ovviamente condito da tanto coraggio.

Ma se la passione e la determinazione sono le vele che il vento può sospingere, avere una meta ben definita, un piano, una strategia e la leadership necessaria per attuare tutto ciò, portano la nave a destinazione con successo. La strategia e il progetto sono il timone della nostra navigazione, ciò che ci aiuta a non perderci per strada e a non disperdere le energie su percorsi non nostri.

Seneca diceva che «La vita, senza una meta, è vagabondaggio» ed io sono d’accordo perché credo che solo  la passione ci fa muovere senza deviare o non desistere di fronte agli ostacoli, possiamo dire di essere sulla giusta via verso la nostra meta.

Personalmente ho la fortuna di fare un lavoro che mi piace e che mi stimola ogni giorno all’interno di un team affiatato e proattivo con cui sono felice di condividere nuove idee, sfide e modelli di approccio.

Il vero leader è colui che istruisce, genera entusiasmo, colui che usa la parola “Noi”. Sicuramente la comunicazione è importantissima, il modo con cui ci si approccia alle persone che  hanno caratteristiche diverse e al team è fondamentale per la buona riuscita delle relazioni umane e professionali. I successi e risultati a lungo termine dipendono da questo mix e le linee guida che sono emerse durante l’incontro, sono per me le giuste fondamenta per costruire un profilo di leadership di successo.

Dal racconto di Marcello è possibile trarre molti insegnamenti di vita, ma quello che mi hanno più colpito e che vorrei condividere con voi:

Il buon umore è alla base del successo”: è fondamentale, soprattutto in contesti particolarmente stressanti, riuscire a cogliere l’aspetto paradossale delle situazioni e riuscire a sdrammatizzare il momento con una battuta. Non dimentichiamoci mai di sorridere e generare entusiasmo perché “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso”

Lo spirito di squadra moltiplica la forza”: trasmettere al team ciò che conosciamo in modo approfondito; che si tratti di competenza tecnica o di metodologia, la cosa importante è che questa venga trasmessa in modo da creare e mantenere un clima di certezza e sicurezza perché “L’unione fa la forza”!

Ognuno contribuisce per le sue competenze”: tutto il processo decisionale è finalizzato a raccogliere informazioni, analizzarle, individuare possibili soluzioni alternative, sceglierne una e portarla a compimento finché dimostra di funzionare oppure passare ad un’altra. La condivisione di conoscenza e informazioni di ognuno di noi è fondamentale per risolvere i problemi interni e tendere verso nuovi orizzonti. “Tutti abbiamo un’identità, ma ognuno si distingue per la propria”

Mettersi a nudo, essere sinceri”: non nascondere le difficoltà ma affrontarle insieme, condividere l’approccio per risolvere, da re feed-back onesti e costruttivi.

Sapere di ognuno cosa c’è nello zaino”: è fondamentale conoscere le competenze delle persone del nostro team, fare leva sulle differenze e supportare i percorsi di crescita di ciascuno dei componenti del team. “Quando qualcuno condivide tutti vincono”

Non prendere decisioni da solo quando sei molto provato”: Riconoscere i segnali di stanchezza, stress e saper attendere il giusto momento per prendere decisioni in coordinamento con il team.“Ogni giorno, quello che scegli, quello che pensi e quello che fai è ciò che diventi.”  Mi piacerebbe che ognuno di noi riflettesse su questi insegnamenti che a mio avviso risultano essere gli ingredienti fondamentali per la riuscita di tutti i progetti della nostra vita.

Mi piacerebbe che ognuno di noi riflettesse su quanto è emerso durante l’incontro, le parole e l’esempio di Marcello sono gli ingredienti fondamentali per la riuscita di tutti i progetti della nostra vita.

Concludo con un grazie di cuore allo speaker: è stato davvero interessante capire attraverso le sue parole, come trovare forza in sé stessi e vincere le difficoltà impreviste, come sia possibile fare appello alla leadership per coinvolgere i compagni di squadra che siano collegate al lavoro o alla propria vita personale.

immacolata di donna Written by: